IL GRANDE VIAGGIO…

2b898decbdf0e61a34cf7da4b0b04f2b.jpgIl viaggio è iniziato tanto tempo fa… e senza saperlo. E’ stato un cammino lento ma sicuro. Un cammino che tutti riconoscono, che tutti vorrebbero aver fatto. Il grande viaggio. Talmente grande che ancora non è finito. La grandezza di tutto risiede nelle differenze. La più netta è quella che intercorre fra un vacanziere ed un viaggiatore. Il vacanziere  sceglie una meta si ferma. In tutto. Il viaggiatore invece vive la vita: vive il posto. Parla, conosce. Persone, posti, usanze. Da e riceve. Cultura, sorrisi! Scambia. Dona… con gioia! La riceve! E’ insita nello scambio. In quel tipo di scambio. Uno scambio che è dono… di se stessi agli altri. Contagioso.

Questo tipo di viaggi quando ci portano in altri posti ma quelli passati non si dimenticano. Il viaggiatore e coloro con cui ha scambiato doni, fra loro non si dimenticano. Anzi rimangono nel cuore. Per sempre. Scolpiti nel cuore… nella mente.

E anche quando questo viaggio perde i connotati fisici e diventa spirito… numeri!

A     V. C.

IL GRANDE VIAGGIO…ultima modifica: 2007-11-18T08:50:00+00:00da dream_man69
Reposta per primo quest’articolo

106 pensieri su “IL GRANDE VIAGGIO…

  1. Io ho preparato lo zaino da perfetta viaggiatrice. Posso unirmi a te?
    Mi comporterò bene, non ti criticherò, non dirò parolacce (solo qualcuna), non mi metterò il dito nel naso, cercherò di rimanere composta mentre saremo a tavola, non ti limiterò con le mie richieste di fermarci per phonare i capelli…

  2. Viaggiare vuol dire spostarsi da sè stessi. Anche leggere un post vuol dire in un certo senso viaggiare attraverso un altro mondo, visitare luoghi nuovi e sensazioni sconosciute. L’importante è appunto perdere di vista, anche se per un solo attimo, i luoghi e le abitudini da cui si parte. Mi è piaciuto molto questo post Cesare…come stai?!?…Daniela

  3. Certo che ho sbagliato!!! ora non vorrei inquinare questo blog così poetico, xò ultimamente corro tanto e trombo poco, anche x questioni fisiche e mancanza di materie prime!!! eheheh…tu famoso? mmm…cominciamo a firmare autografi????? ciao! buona serata!!!

  4. Penso che il viaggiatore sia anche colui che ha il coraggio di ammettere “Sono andato a Parigi e non ho visto La Gioconda”. I musei sono un patrimonio culturale che va salvaguardato – specie nel Paese dell’arte per eccellenza quale è l’Italia – ma spesso la gente dimentica che visitare un luogo significa entrare in contatto anche con la gente locale, respirare la loro vita… E’ questo un patrimonio più prezioso di una tela.

  5. Buon fine settimana Dream
    e per ricordarti che domani è
    La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.
    I volontari invitano le persone che stanno per fare
    la spesa al supermercato ad acquistare alcuni
    generi alimentari di prima necessità
    per offrirli a chi ne ha bisogno.
    Un piccolo gesto per rendere grande
    il nostro altruismo.
    Un abbraccio da Giuseppe.

  6. Beh io ho preso le distanze perchè amo altre cose, non mi piacciono i contatti umani compresi quelli virtuali. E non ho una vita, almeno non quella normalmente intesa, e non me ne vergogno. Voglio imparare ciò che non ho mai imparato per cui non posso perdere tempo a elemosinare attenzione, tanto sarebbe inutile. Voglio imparare web design, voglio andare in Scozia, voglio fare una ricerca storica, voglio esplorare i misteri, voglio riflettere e devo fare in fretta, il tempo passa. Grazie per i complimenti anche se non li merito.
    F.

  7. Anch’io ho diritto di replica. Non ho una vita in quanto non ho niente di esaltante da raccontare visto che la solitudine non ha riscontri sociali ne’ tantomeno affettivi. Mai. e ho capito una cosa, non serve sforzarsi di avere quello che hanno gli altri, è energia sprecata, almeno per me. Sono segnata, fin dalla mia nascita, non so perchè. Ho la salute, ho il cervello ma la gente non so perchè mi ha sempre evitata. Per questo la solitudine genera altra solitudine, è una crescita esponenziale. E a quasi 50 anni ho capito che quel che mi resta da vivere non lo voglio sprecare piangendo come ho fatto da giovane. Basta. Per gli altri non esisto? Ok sono morta. La mia intelligenza serve solo a me. Ho altro da pensare. Ecco quello che volevo dire e che tu non hai capito. NOn ci posso fare niente, ormai non credo più a nessuno, mi spiace, ciao
    F.

  8. caro…quanto amo questa canzone…quanto…mi ricorda gli anni delliceo, i concerti, la voglia di sposare un uomo come vecchioni…
    non preoccuparti per la guardia del carcere, il week end prossimo gli facciamo un nuovo spettacolino in diretta, magari anche meno vestite! adoro!
    ti sbaciucchio tutto

  9. Non credo che per me la soddisfazione sia importante, neanche la considero, cosa sia poi non lo so e non mi interessa. La libertà quella vera, è una dura conquista, frutto di un lungo lavoro e di grandi sacrifici e io non rinuncio ai miei sforzi per niente al mondo. Per cui la soddisfazione devo dire che compete a quella gente che non ha mai fatto nessuno sforzo visto che ha avuto tutto in modo semplice. Non è il mio caso.
    F.

  10. io non ho capito un cazzo della tua mail……….ridooooooooo!!! cmq ti so dire una cosa, un tempo io soffrii, un tempo mi dannai, ora non soffro e non mi danno più……..preferisco farlo fare agli altri e se gli altri sono di sesso maschile ben venga il castigo, me lo posso permettere………..Dio mi ha dato corpo e viso che sono qualcosa di magico…….quindi……..ooooooh cmq mi hai fatto ridere cosa che mi piace molto!!!! 1 saluto.

  11. ridere, ridere, ridere ancooooraaaa….
    questa sera la ascolto tutta… op-op-cavallo op-op-cavallo op-op….
    intanto volevo dirti che ho comperato una bellissimissima agenda del viaggio. Te lo giuro, si chiama proprio così….
    Insomma…….. tutto è pronto……………
    solo che non ho capito quando si parte….. (e mi stanno venendo le rughe nell’attesa)

Lascia un commento