Domande…

Si domande. Tante. Si interroga che riesce a vedere, perché chi non vede notoriamente è dentro. Al centro del vortice. Dentro. In prima fila. In una “rappresentazione” di cui è protagonista suo malgrado. Una rappresentazione non voluta e allo stesso tempo senza via d’uscita. Qui matura il gesto estremo, che anche se estremo non lo è fino in fondo. E … Continua a leggere

Abbracci…

[…] A volte ricevere un abbraccio è tutto ciò che ci serve. A volte donare un abbraccio lo è di più. Come un desiderio profondo, irresistibile, come un non poterne fare a meno. L’abbraccio prende (un) corpo, diventa odore, calore, emozione. E finito con gli occhi in cui ci si incontra non servono parole. Anche perchè un bacio come un tocco … Continua a leggere

Emozioni… più che significanti

                                                                                 […] Gaudio: in modo sentito… partecipante… mettere tutto di se… verità… considerazioni… a prorpio agio…  in libertà… […] […] Blog: semplici pagine di una diario segreto ma non troppo… Scrivere per puro piacere… di quel momento… rileggere con piacere.. sentimenti scritti sui tasti… […] […] Quì… la parole… i pensieri… prendo corpo… liberi… rincorrendosi… in uno spazio lontano dagli occhi… ma vicino al … Continua a leggere

Chissà… [2]

  […] Chissà… perché alcuni momenti della giornata il pensiero vola… torna al passato o immagina il futuro. Chissà… Chissà… perché nei momenti più bui si scrivono le pagine più “colorate”… Chissà… Chissà… come e perché, quando due occhi si incontrano, quando due mani si sfiorano, due corpi si avvicinano e finiscono sempre nel (com)penetrarsi… Sempre … Chissà… […]