DOPO…

gabbiani.jpgQuiete dopo tempesta. Paradiso dopo Inferno. Spesso imprevisti, toni sbagliati possono rovinarci la giornata. Poi quando il tutto si accumula e l’imprevisto di essere come in un labirinto prende corpo tutto diventa difficile. Pensare alla soluzione di finirla li non è una soluzione. Ma qualcuno ci arriva. Ma se si ha la fortuna che qualcun altro ti porta all’uscita del labirinto, si ha il tempo di riprendere le forze. Sentirsi amati, non sentirsi soli. Basterebbe apprezzare le piccole cose ed il labirinto sarebbe sempre lontano. A volte basta un sorriso perché tutto acquisti un sapore diverso, colori migliori.

A tal proposito un amico stamattina:

Due suore camminano nel deserto stanche e affamate.
Ad un certo punto trovano un uomo morto a terra.
Una dice:”dai mangiamolo!”
e l’altra risponde “NO! Oggi è venerdì d quaresima”
E l’altra d nuovo” Bè…cominciamo dal PESCE!”

 

In fondo a volte basta poco…

magari un un po’ di filosofia no???  

;-)))))

DOPO…ultima modifica: 2008-11-04T09:25:56+00:00da dream_man69
Reposta per primo quest’articolo

89 pensieri su “DOPO…

  1. basta guardare a fianco a noi

    c’è sempre qualcuno che ci vuol bene

    che ci ama

    e magari nemmeno ce ne accorgiamo

    …………………………………………………………….

    in quanto alle suore beh…

    mica sceme!!!!!!

    un abbraccio e una serena giornata

    (`’•.¸(`’•.¸*♥*¸.•’´)¸.•’´)
    ´¨`♥Fata Silente♥´¨`
    (¸.•’´(¸.•’´*♥*`’•.¸)`’•.¸)

  2. Delle volte non ci vuole niente a finire in un labirinto dove tutto ci sembra strano e di difficile soluzione ma nello stesso tempo non ci vuole nulla ad uscirne basta solo una mano amica.

    Un saluto e bentornato!

    … hai capito le suore!!!!!……

  3. uè uè avevo paura che eri scappato in brasile con qualche brasilera!!!! ahahahahha piaciuto il cavallo??? essi pure a me!!! 1 bacione e mò fatti sentire che quando non ci sei manca il purcello….il che non è poco…ahahahahhaha

  4. Di labirinti ne attraversermo tanti, ma teniamo lontane da noi le “non soluzioni” la vita è sacra sempre e cmq… sono gesti questi incancellabili dalla memoria di chi resta.. la luce è dentro di noi e dalle tenebre si esce pian piano… il primo sorriso e il primo abbraccio forse deve nascere dentro di noi..

  5. Il labirinto…non ha neppure porte.
    L’uscita spesso avviene così perchè si imbocca la svolta giusta e la complessità diventa logica e le strade si sgomitolano anche senza filo di Arianna
    Aria e siè fuori.

    La filosofia dovrebbe consistere in questo: nel sapere che c’è sempre una via d’uscita.
    Ciao Cristiana

  6. Non sono mica morta è solo un raffreddore. Invece tu? Cosa è sta storia del labirinto? Stranamente tutti sappiamo cosa si può fare per uscire da labirinti o tunnel ma non lo applichiamo…..come siamo complicati…….ci piace soffrire per assaporare meglio i pochi attimi di felicità, oppure vogliamo essere compatiti? c’è sempre qualcuno che ci vuole bene.
    Allora per uscire devi andare dritto, prima a destra 100 metri seconda a sinistra e poi dritto e sei fuori, a destra c’è una pizzeria……fatti una pizza con gli amici.
    Saluti

  7. Buongiorno Uomo dei sogni…. un saluto veloce per una buona giornata e un buon inizio di settimana… vado che devo prepararmi ….. tra poco arriva Peppino!!!!!! ah!ah!ah! :-)))))))))

    stavolta t’ho fregato … tiè … non te l’aspettavi … ih!ih!ih!

  8. Più facile che faccia delle foto, perchè poi dovrei usare Pinnacle per montare e mettere su You Tube e…qui casca l’asino.
    Ma mi par di capire dal termine collega qualcosa…o sbaglio???
    Se vuoi mantenere la discrezione a riguardo,sai come fare
    Cristiana

  9. Intitolazione del dipartimento di Chimica Industriale dell’Università di Messina al Prof. Adolfo Parmaliana.

    Per tutti i visitatore di questo blog,
    “IL COMITATO PRECARI INVISIBILI E DI SERIE B”
    http://precariinvisibilimessina.myblog.it

    INFORMA

    Che alcuni giovani studenti ha proposto una raccolta firme per chiedere al Magnifico Rettore dell’Università di Messina, Prof. Francesco Tomasello, di Intitolare al Prof. Adolfo Parmaliana, una struttura presso l’Ateneo, nella Facoltà di Scienze MM.FF.NN., preferibilmente nel Dipartimento di Chimica Industriale, una aula, un laboratorio, o ciò che si ritiene opportuno. Si chiede questa intitolazione per il Prof. Adolfo Parmaliana per ricordare il Suo rigore scientifico, umano e professionale; per le Sue attività didattiche; per le Sue ricerche; per le Sue pubblicazioni e per i suoi brevetti. Il professore Parmaliana, scomparso tragicamente il 2 ottobre 2008, nella sua ultima lettera scrisse “ HO TRASCORSO 30 ANNI BELLISSIMI DENTRO L’UNIVERSITA’, INNAMORATO ED ENTUSIASTA DELLA MIA ATTIVITA’ DI DOCENTE UNIVERSITARIO E DI RICERCATORE. I PROGETTI DI RICERCA, LA RICERCA DEL NUOVO ERANO LA MIA VITA”.

    Per la raccolta di firme on-line entrate nel sito: http://www.firmiamo.it/chimicaindustrialeunime

    Inoltre se ci date una mano per divulgare il messaggio.
    Un grazie immenso.

    Cordiali Saluti
    Comitato Precari

  10. Oooooooooh santo uomo!!
    Allora :1)distendo parole contratte
    Quando uno si incavola non parla
    facendo casini.
    2)Immagino quello che vorresti dire ma che non sai come fare
    e ci voglio veder spuntare un sorriso appena coperto!!!!
    con :Allevo parole mancate……
    3)E dopo la tempesta c’e’ il sole…..ci allontaniamo e poi ci ritroviamo piu’ vicini.
    Buona settimana.

Lascia un commento