FERIE… attese… (s)propositi

le_ferie.jpgAspettando le ferie, giro un po’ sul web scaricando, qua e la,  programmi: dispense, e-book, video corsi, etc… etc… per l’estate. Che ci vuoi fare l’ozio non riesce proprio a prendermi… allento i ritmi.. e di molto molto ma senza far nulla… proprio non ce la faccio.

Quest’anno grafica, escursioni speleo-archelogiche, mare e spero tanto barca a vela (anche se la vedo dura… cmq mai dire mai). Nel mio gira e rigira mi imbatto in una frase del tipo:

                

 […]Ci sono talmente tante cose che succederanno a settembre…

  su cui lavorare…  che credo che il 31 agosto non

girerò la pagina del calendario… […]

 

Una frase “sibillina”  che colpisce. Più di qualcuno ci si potrebbe riconoscere… immedesimare… per il passato o per il presente.

 

 “Su dove vita ci porterà… quali siano le tappe.. quali siano le prove che dovremo superare… non lo sappiamo. L’unica certezza è che tanto possiamo andare solo avanti.”

 

E questo è: andare avanti. Perché quando si “è nel problema” ci si ferma… ci si immobilizza. Istintivamente. Poi magari… ognuno con i suoi tempi… scatta la molla. Il problema è non essere “allenati psicologicamente” ad andare avanti… al superamento. Mi viene in mente quando la prima volta mi trovai da solo in un “buco” 40X30 incastrato… e potevo andare solo avanti. E per poterlo fare… ingegno e fatica. O quando appeso ad una corda, le braccia stanche ho dovuto stringere i denti… resistere.  Le difficoltà formano. Ma solo se vissute… e superate. Solo se metabolizzate al punto di trarne degli insegnamenti… al punto di rivedere i nostri comportamenti… le nostre credenze alla luce di questi “fatti nuovi”. In questo periodo si parla molto di “cognitive coaching”… “terapia del campo mentale” , metodo che ha “appena” 10 anni… ma è americano… ma siccome le innovazioni positive ci arrivano a piedi dall’estero… Terapia che servirebbe nemmeno per quanto detto prima… potremmo fare da soli… Ma purtroppo dovremmo essere “noi stessi”. Non dovremmo farci condizionare: dalle mode… dalla pubblicità… dal vicino di casa… Dovremmo semplicemente ritrovare la semplicità… i ritmi propri… ascoltarci di più. In una parla: volerci bene. Anche perché se non ci vogliamo bene da soli… chi può volercene?

 

Ricordarcelo… soprattutto in vacanza…. dove luoghi e tempi magari  sono “non sospetti” … potrebbe essere il primo passo. Avremmo magari più qualità di vita… e migliori rapporti umani. Anche sul lavoro.

Spero che TU lettore/lettrice lo faccia. Spero proprio di si. Te lo auguro. E cmq… Anche TE che leggi questo post… questo blog…

 

 

BUONE VACANZE.

 

Ci si “rivede” a settembre.

 

 

 

 

 

 

 

 

FERIE… attese… (s)propositiultima modifica: 2009-08-01T07:00:00+00:00da dream_man69
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “FERIE… attese… (s)propositi

  1. Bè che dire???? buone vacanze e che siano all’insegna del buonumore e del relax!!! io ancora una settimana e poi finalmente vacanze anche x me!!! anche se con la mente sono già in vacanza!!! un bacio grande, riposati e divertiti più che puoi!!! ^__^

  2. Allora non mi resta che dirti: Buona Vacanza Mister Dream Man …. mi raccomando non scuffiare troppo ahahah!!!

    Un abbraccio e ci si risente a settembre… sempre se tu giri l’ultima pagina del calendario di agosto…ahahah!!!

  3. ok sono arrivata a mezzo post poi mi stavano calando le palpebre ehehehehehhe scusami volevo passare per un saluto baci baci ciao ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo sempre ingamba vecchietto mi raccomando 😀 hihihihihihihihiihihihihihihihihi

Lascia un commento